Archivi del mese: ottobre 2008

MENTRE ‘IMPAZZA’ IL FACEBOOK DEL CARDINALE SEPE, I PAPABOYS CI ORGANIZZANO LA PRIMA FESTA ‘ON LINE’

ROMA – Facebook è la vera novità multimediale dell’ultimo anno, milioni di account in tutto il mondo, politici, autorità, illustri ospiti…. ed anche un Cardinale, quello di Napoli, Crescenzio Sepe. E proprio mentre ‘impazza’ il facebook del Cardinale di Napoli, l’Associazione dei Papaboys, per iniziativa del Presidente Nazionale Daniele Venturi e del Responsabile del settore ‘Sport’ dell’Associazione Moreno Sportoletti, lanciano la prima festa ‘on line’, che sfocierà in un appuntamento alla discoteca Gilda di Roma il 13 novembre di giovedi’ sera. Il Cardinale Sepe su Facebook? I Papaboys in discoteca? Ma c’è qualcosa che non va??? Assolutamente no, anzi, cerchiamo di ricostruire la vicenda. Crescenzo Sepe: tanto di fotografia, composta e rasserenante per la verità, e di lista di amici, circa 200 nomi nuovi ogni giorno. La sua pagina, curata da Carmine Grovino, resposabile del sito della Curia di Napoli, è ricca di elementi biografici: dagli studi al seminario di Aversa alla Pontificia Università Lateranense. Ma gli amici non bastano, occorre anche far parte di gruppi speciali e in ciò l’uomo di Chiesa non fa eccezione: Fan di Don Bosco e Amici delle Acli nel mondo sono solo alcune delle community di cui Sepe prende parte.

“Bisogna andare laddove c’è la gente” – ha commentato il Cardinal Sepe – “e se la gente è su Facebook, noi andiamo anche là. Mi scrivono in tutte le lingue” – ha detto – “ma il napoletano è sempre la lingua più bella e più usata”. E mentre il Cardinale Sepe conosce nuovi giovani da tutto il mondo su Facebook, anche i giovani dell’Associazione Papaboys stanno organizzando la loro prima festa su Facebook. ‘Abbiamo scelto una partita di calcio ed una serata in discoteca – dichiara Moreno Sportoletti (Responsabile del settore Sport dell’Associazione Papaboys) perchè è sempre bello conoscere nuovi ragazzi anche fuori dai normali spazi di ritrovo della Chiesa. Abbiamo invitato anche ragazzi e ragazze che non fanno parte dell’Associazione e che abbiamo conosciuto su Facebook o su altre chat’. Ad ora, oltre ad un gruppo di amici su Facebook, hanno già aderito circa 250 ragazzi. Sara’ davvero una serata interessante e che ancora può crescere.’

L’appuntamento al Gilda, Sabato 13 novembre alle ore 21, è anche facente parte di una inivitiva più ampia dove la Nazionale di calcio dei Papaboys sarà premiata: si tratta del 9° Premio Internazionale “PIAZZA DEL POPOLO”, idea del Presidente Benito Corradini dell’Accademia Internazionale ‘La Sponda’. con la collaborazione del Sindacato Cronisti Romani, Presidente Romano Bartoloni. Il Programma della Serata, condotta da Sandra Silva, prevede l’esibizione della Scuola di Ballo “Caribe Mania” , direttrice Luana Rossi, la Danza dell’Astra Roma Ballet diretto da Diana Ferrara, il Defilé di Alta Moda, le Performances musicali del tenore Domenico Cannizzaro in “Melodie Italiane” e le Canzoni Romane di Giorgio Onorato. Il 9° Premio “PIAZZA DEL POPOLO”, un Trofeo realizzato dall’artista Angelo Camerino, verrà conferito su indicazione dell’apposita Giuria, presieduta dal Giornalista Romano Bartoloni, a Personalità e Personaggi. Sono previsti Premi Speciali con Litografie degli Artisti Orlando Gonnella, Olga Minardo, Luciano Primavera, Mauro Salvini, Mario Testa, Valan. È prevista la presenza di Rappresentanti Diplomatici, Autorità, Personaggi dello Spettacolo, dello Sport, della Cultura e dell’Arte. Sarà un buffet e tanta bella musica a concludere questa festa di giovani e di amicizia. Una delle prime feste in Italia che nasce da Facebook, sicuramente la prima dell’Associazione dei Papaboys.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

IMPLEMENTATA LA GOOGLE MAIL PER PALM CON 2.0. OTTIMA TECNOLOGIA SI! MA L’UOMO?

NEW YORK – Nuovi annunci teknologici che rIlanciano a livello mondiale il quotatissimo motore di ricerca Google, ed immettono nuove caratteristiche funzionali per implementare la Google Mail con palmari ed interazioni fino ad oggi sconosciute. L’utilizzo del terminale come piattaforma di accesso per il Web invece, è ormai una pratica consolidata tra gli utenti di tutto il mondo, in particolare, il monitoraggio della propria casella di posta elettronica in mobilità è uno dei servizi maggiormente richiesti dall’utenza, tanto che, ormai, su quasi ogni cellulare, anche tra quelli di fascia bassa, è presente un client mail. Anche i software dedicati a tale aspetto crescono sia in termini di quantità che nella qualità di utilizzo. Tra i più gettonati c’è senza dubbio Gmail mobile, applicativo legato alla nota casella mail del motore di ricerca più utilizzato al mondo. Qualche giorno fa il gruppo commerciale ha rilasciato la versione 2.0 del software, che potrà essere utilizzato in quasi tutti i modelli dotati del supporto per le applicazioni Java. Le differenze rispetto al suo predecessore ci sono e si vedono: migliori performances di esecuzione, una grafica maggiormente fluida. Sarà possibile gestire più account mail direttamente sul software, con la possibilità di archiviare bozze, leggere le mail offline e tanto altro. Per avere maggiori informazioni basterà visitare tramite terminale l’indirizzo m.google.com/mail. Gmail mobile 2.0 è disponibile in ben 35 lingue diverse.

Per leggere tutto il testo e vedere il  video,  visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1911

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

INTERVISTA DEI PAPABOYS AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO PIERO MARRAZZO: ‘PARLARE DI GESU”

ROMA – Durante i giorni della lettura della Parola di Dio nella trasmissione della Rai ‘La Bibbia Giorno e notte’ alcuni ragazzi dell’Associazione Papaboys si sono occupati di realizzare una serie di interviste con le personalità della Chiesa e delle Istituzioni presenti, allo scopo di meglio comprendere la coerenza e la vicinanza alla Parola di Dio in volti noti al pubblico. Il presidente della nostra Associazione Daniele Venturi, ha realizzato una breve intervista con il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, che vi proponiamo sia in testo sia in video, in collaborazione con il canale You Tube dell’Associazione. Vediamo che cosa si sono detti Marrazzo e Venturi durante questa chiaccherata nel giardino della Basilica di Santa Croce in Gerusalemme.

Venturi: Presidente Marazzo, lei è un comunicatore e come tale oggi ha prestato la sua voce al più grande dei Comunicatori, il Signore, che si è rivelato all’uomo ispirando gli agiografi, scrittori della sua parola: la Bibbia. Ci racconti la sua esperienza di lettore della sacra Scrittura.

Marrazzo: Essere stato strumento di comunicazione di una parola come quella contenuta nella Bibbia, è un modo per svolgere una duplice funzione: in primo luogo a livello sociale poiché in una comunità globale come quella in cui viviamo oggi il messaggio della sacra Scrittura assume una valenza aggregativa per donne e uomini che seppur con esperienze, vissuti e fedi differenti, si sono ritrovati in un momento in cui è fondamentale ritrovarsi. Mi è facile legare questa mia esperienza all’aspetto attuale della nostra società pregna di paure, di angoscie, di crisi e soprattutto di perdita di valori. In secondo luogo, a livello personale, credo che momenti come questo inducano l’uomo a fermarsi e a riflettere; e oggi questo non capita spesso.

Venturi: La presenza dei giovani, accorsi anche in questa occasione numerosi all’invito del Papa, ha rivelato ancora una volta l’incessante bisogno di conoscere e ascoltare la parola di Dio. Può essere Gesù, quest’uomo vivo, la risposta a tutte le inquietudini, alle sofferenze e ai dubbi dei giovani di oggi?

Marrazzo: Penso che una figura come quella di Gesù lo è, lo è sia per chi crede ma anche per chi ha una visione agnostica, atea, laica; ci sono figure che superano e pervadono al di là di tutto l’intera dimensione umana, senza nessun’altra riflessione necessaria.

Per vedere il video visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1909

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

QUESTA SERA SU OASI TV, PARTE ‘VERSO CAMELOT SHOW’, NUOVA EDIZIONE, IL PROGRAMMA TV SUL SOCIALE

ROMA – Ritorna questa sera in Tv sul Canale Oasi Tv (848 di Sky) la trasmissione ‘Verso Camelot Show’ ideata e condotta dal catanzarese Domenico Gareri e prodotta da Life Communication con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Papaboys. Una delle migliori produzioni italiane sul sociale, con uno sguardo sempre attento anche al mondo dello spettacolo italiano ed internazionale. Questa puntata iniziale è il primo appuntamento di un inedito “Verso Camelot Show – Story”, un ciclo di puntate nel quale verranno riproposti alcuni degli argomenti più interessanti affrontati nelle edizioni precedenti. Nello specifico questa puntata ha riassunto tre esperienze: una dell’edizione 2007 (“Giovani e genitorialità”) una della edizione 2007 – 2008 (Scuola ed handicap) e una della stagione 2005 (Progetto Icaro). Sono puntate che hanno come tema principale la scuola e i giovani e che evidenziano il rapporto, ormai consolidato, tra Camelot e l’agenzia educativa scolastica.

L’appuntamento settimanale parte quindi questa sera lunedì 27 ottobre 2008 e andrà in onda tutti i lunedì dalle ore 21.30 su Oasi tv (canale 848 di Sky) ed in replica i martedì alle ore 17.00; e tutti i martedì alle ore 18.20 su Calabria Tv ed in replica il sabato alle ore 15.00 e la domenica alle ore 18.20.

COS’ È CAMELOT
L’esito di un piacevole mestiere televisivo che, di anno in anno, ha assistito alla propria maturazione, prodotta dall’Associazione no-profit Diventeranno Famosi, progredendo da semplice occasione di dibattito – Alla ricerca di Camelot – ad una realtà sempre più vicina e coinvolgente – Verso Camelot –, promotrice ed artefice di importanti progetti, quale “La fabbrica dei sogni”, una scuola di spettacolo per ragazzi disabili e, ancora, ad una trasmissione itinerante non più limitata alla sola trattazione del sociale o del disagio ma anche ad aspetti altrettanto interessanti, quali l’editoria, la cultura e lo spettacolo, Verso Camelot Show è intenta ad imporsi non solo a livello locale ma anche nazionale ed europeo.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1907

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO, TELE... VISIONI!

TESTIMONIANZA DI UNA PAPA GIRL… TRA I VOLONTARI PER LA VISITA DEL PAPA A CAGLIARI.

CAGLIARI – Sono passati quasi due mesi dalla visita di Papa Benedetto XVI a Cagliari, ma le testimonianze che continuano ad arrivare in redazione sono numerose, tutte di entusiasmo e ricordo quotidiano da parte dei molti ragazzi e ragazze presenti. Non solo testimonianze di una giornata con il Papa, ma soprattutto di raccoglimento nel cuore, delle sfide che Papa Benedetto lancia ai giovani di tutto il mondo ogni volta che li incontra. Leggiamo insieme cosa ci racconta Genny Podda, una nostra associata della Sardegna. Vorremmo far notare anche a tutti gli altri giovani che leggono il nostro portale come, anche per gioco, quando il Signore entra nei nostri cuori, le esperienze della vita si trasformano e producono sempre scintille d’amore.

IO, VOLONTARIA A CAGLIARI PER LA VISITA
DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI

Prendi una serata di fine luglio passata a navigare in internet alla ricerca di un pass per poter partecipare alla Santa Messa presieduta dal Santo Padre a Cagliari… prendi una domanda per volontari scaduta il 15 maggio… prendi un po’ di coraggio e sfrontatezza nel compilarla nonostante il grandissimo ritardo… e troverai che il SIGNORE è perennemente all’opera, basta solo vederlo. Questa mia storia è iniziata così: un po’ per gioco compilai quei due fogli e gli spedii via fax dando già per scontato che sarebbe stata cestinata subito… se non fosse per il fatto che le vie del SIGNORE sono estremamente infinite.
Intorno al 10 agosto il mio cellulare comincia a squillare… prefisso di Cagliari… comitato per il Papa in Sardegna… la mia domanda era stata accettata.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1905

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, BENEDETTO XVI, NEWS & INFO, TESTIMONIANZE

ANCHE L’ASSOCIAZIONE PAPABOYS PRESENTE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI PER CONVEGNO SU GIOVANI E BULLISMO

ROMA – Conferenza in previsione per il giorno 3 novembre 2008 alla Camera dei Deputati per parlare de: “Il fenomeno “bullismo” che dilaga. A promuoverlo l’ufficio romano dell’Udc, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità. “Da sempre l’Udc – si legge in una nota – si è mobilitato contro gli atti di “bullismo”, aprendo in tempi non sospetti un centro d’ascolto.” – Lo dichiara il Segretario regionale dell’ Udc Luciano Ciocchetti. “Il sindaco di Roma Gianni Alemanno in questi giorni e l’Assessore alle Politiche sociali Sveva Belviso hanno proposto un osservatorio bipartisan, per questo, – si domanda Ciocchetti – perché ancora non è stata coinvolta la nostra struttura già esistente? Da giorni assistiamo ad episodi di violenza di gruppo a Roma, commessi con minacce e percosse da bande di adolescenti. Va aperto un dialogo tra medici, psicologi specializzati e assistenza sociale che insieme ai genitori e al mondo della scuola – continua ciocchetti – dovranno capire il disagio di questi adolescenti per azionare un meccanismo che possa prevenire la violenza. Bisogna stroncare sul nascere il “bullismo” – aggiunge Ciocchetti – per questo l’Udc insieme alla Dott.ssa Mariolina Palumbo, Vice responsabile Dip. Pari opportunità di Roma, ha organizzato il giorno 3 novembre un convegno sull’emergenza educativa “i giovani, il bullismo – prevenzione ed interventi”. Un atto – conclude Ciocchetti – di prevenzione alla radice perché la repressione da sola non basta a fermare un fenomeno che continua a crescere portando sempre più criminalità.”

Il giorno 3 novembre c.a. presso la Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, Via del Pozzetto (San Silvestro), ore 15.00, il CONVEGNO

L’emergenza educativa
i giovani, il bullismo – prevenzione ed interventi

Saluti di apertura: Sig.ra Francesca Barbato – Responsabile Dipartimento Pari Opportunità di Roma. UDC –

Relatori:

– Dott.ssa Mariolina Palumbo – Vice Responsabile Dip. Pari Opportunità di Roma – UDC -(Specialista Disagio Giovanile )
– Avv.to Edoardo Polacco – penalista – diritto di famiglia
– Dott. Pino Capua – Responsabile della Federazione Nazionale Antidopping del CONI
– Dott.ssa Elisa Manna – Responsabile CENSIS e Membro Comitato TV e Minori;
– Prof.ssa Angela Nava – Presidente dell’Associazione Coordinamento Genitori Democratici;
– Daniele Venturi – Presidente Nazionale dei Papaboys

Moderatrice:
– Dott.ssa Marisa Fagà – Presidente Nazionale Dipartimento Pari Opportunità UDC

Conclusioni
– On. Luciano Ciocchetti – Segretario dell’Unione di Centro del Lazio

Ospite d’onore il Ministro della Republica per le Politiche Giovanili e dello Sport Onorevole Giorgia Meloni

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

STASERA APPUNTAMENTO IN SAN PAOLO: IL COMMENTO ALLA LETTERA AI ROMANI

ROMA – Cosa direbbe San Paolo alla Chiesa che è in Roma e agli abitanti della città, se scrivesse oggi la sua “Lettera ai Romani” ? Questa sera, Lunedì 27 ottobre 2008, alle 20,30, nella Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura, il Cardi-nale Vicario, Agostino Vallini, e il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, renderanno omaggio alla figura dell’Apostolo e offriranno una testimonianza sull’Epistola che egli indirizzò ai Romani duemila anni fa. E’ il primo di cinque Incontri che, da qui a primavera, metteranno i protagonisti del nostro tempo a confronto con le lettere paoline, nei diversi ambiti della politica, dell’economia, dell’informazione, dello spettacolo e dello sport. “L’iniziativa – spiega il Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, Arciprete della Basilica – vuole corrispondere al duplice intento con cui il Santo Padre Benedetto XVI ha in-detto l’Anno Paolino: da un lato la necessità di conoscere meglio San Paolo, nel bimillenario della nascita, e dall’altro l’esigenza di mettere in evidenza la dimensione ecumenica in ogni attività dell’Anno Paolino”.

Oltre alle testimonianze, gli incontri prevedono l’intervento di un biblista di fama: il primo sa-rà Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, seguito da Ri-naldo Fabris, Presidente dell’Associazione Biblica Italiana, dallo studioso neotestamentario Romano Penna, da Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose, e, coerentemente con il pro-filo ecumenico dell’Anno Paolino, dal teologo valdese Paolo Ricca. “Come titolo dell’intero ciclo abbiamo scelto San Paolo parla – prosegue il Cardinale – per-ché non ci limiteremo al commento, ma riascolteremo anche i brani più celebri delle Epistole, letti di volta in volta da un noto attore, come se la voce dell’Apostolo risuonasse ancora nella Basilica”

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO