BENEDETTO XVI ALL’ANGELUS: I CRISTIANI RISCOPRANO IL VALORE DEL SACRAMENTO DELLA CONFESSIONE

CITTA’ DEL VATICANO – “I peccati che commettiamo ci allontanano da Dio, e, se non vengono confessati umilmente confidando nella misericordia divina, giungono sino a produrre la morte dell’anima”. Benedetto XVI ha voluto ricordarlo commentando all’Angelus la guarigione di un lebbroso al quale Gesu’ aveva chiesto di non proclamarsi guarito prima di aver compiuto i riti della purificazione prescritti dall’ebraismo. Infatti, “la lebbra costituiva una sorta di morte religiosa e civile, e la sua guarigione una specie di risurrezione”, ed in essa “e’ possibile intravedere un simbolo del peccato, che e’ la vera impurita’ del cuore, capace di allontanarci da Dio”. Per il Papa, “non e’ in effetti la malattia fisica della lebbra, come prevedevano le vecchie norme, a separarci da Lui, ma la colpa, il male spirituale e morale”.

Per legere tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2255

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...