PER ORA ACCONTENTIAMOCI DI PARADISI IMPERFETTI

Chi cerca di realizzare il paradiso in terra sta in effetti preparando agli altri un molto rispettabile inferno”. Questa frase di Paul Claudel esprime con una chiarezza lampante una verità direi inconfutabile: è la storia stessa, quella del Novecento, ad aver messo in luce, con prezzi umani altissimi, la falsità di ideologie che pretendevano di realizzare in terra una società perfetta e bastante a sé stessa. Ideologie che in nome di una verità da realizzare hanno ammazzato, epurato e rinchiuso tutti coloro che si opponevano, per un motivo o per l’altro, alla realizzazione terrena di questo paradiso perfetto, privo di difetti, impeccabile. Doveva corrispondere totalmente a questo o quel disegno teorico nato per riordinare finalmente la società, per rendere tutti uguali, o per porre in risalto la forza di un popolo rispetto agli altri. Eppure, tutte queste teorie si sono scontrate con il sangue, e non con il paradiso. Si sono scontrate con il fatto che l’uomo, il paradiso in terra, forse, può cercare di crearlo per alcuni, a patto che elimini tutti quelli che non sono degni di tale luogo. E anche per i predestinati al paradiso in terra, ci potrà essere spazio magari per la ricchezza, non per la felicità.

Per leggere tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2345

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...