Archivi tag: BULLISMO

“MOMENTO DI QUIETE IN CLASSE”, L’ANTIDOTO ALLO STRESS DI DAVID LYNCH PER AVERE BUONI VOTI A SCUOLA

GIOVANI (Roma) – Per eliminare lo stress e migliorare il benessere di studenti e insegnanti bisogna affidarsi allo speciale “momento di quiete in classe”. Questa l’iniziativa del regista David Lynch, già adottata da più di 30 anni da un gruppo di studenti americani delle medie e superiori della Maharishi School di Fairfield (Iowa), che ha lo scopo di sviluppare le potenzialità degli studenti, facilitare l’apprendimento e creare un clima più tranquillo durante la giornata scolastica.

Ma in cosa consiste questo “momento di quiete in classe”? Si tratta di una tecnica di meditazione trascendentale praticata, per pochi minuti, da studenti e insegnanti; una tecnica semplice e naturale che produce un riposo molto profondo, elimina lo stress e normalizza il funzionamento del cervello. Lo stress a scuola, infatti, può provocare diversi problemi ai ragazzi: risultati scolastici insoddisfacenti, disturbi dell’apprendimento, fenomeni di disadattamento, dispersione scolastica, bullismo, fino alla dipendenza da alcool o droghe. Con la tecnica di Lynch, invece, gli studenti sarebbero più calmi e, allo stesso tempo, più dinamici, avrebbero una memoria migliore poiché sarebbero meno soggetti ad ansia e depressione, comportamenti violenti, ed otterrebbero anche voti migliori. È stato provato che questa terapia dà risultati interessanti: gli studenti della Maharishi sono sempre primi nelle graduatorie dei test standardizzati nazionali, ed in 10 anni hanno vinto 100 gare nazionali ed internazionali in molte materie, tra cui scienze, matematica, risoluzione creativa dei problemi, recitazione e sport.GIOVANI (Roma) – Per eliminare lo stress e migliorare il benessere di studenti e insegnanti bisogna affidarsi allo speciale “momento di quiete in classe”. Questa l’iniziativa del regista David Lynch, già adottata da più di 30 anni da un gruppo di studenti americani delle medie e superiori della Maharishi School di Fairfield (Iowa), che ha lo scopo di sviluppare le potenzialità degli studenti, facilitare l’apprendimento e creare un clima più tranquillo durante la giornata scolastica.

Ma in cosa consiste questo “momento di quiete in classe”? Si tratta di una tecnica di meditazione trascendentale praticata, per pochi minuti, da studenti e insegnanti; una tecnica semplice e naturale che produce un riposo molto profondo, elimina lo stress e normalizza il funzionamento del cervello. Lo stress a scuola, infatti, può provocare diversi problemi ai ragazzi: risultati scolastici insoddisfacenti, disturbi dell’apprendimento, fenomeni di disadattamento, dispersione scolastica, bullismo, fino alla dipendenza da alcool o droghe. Con la tecnica di Lynch, invece, gli studenti sarebbero più calmi e, allo stesso tempo, più dinamici, avrebbero una memoria migliore poiché sarebbero meno soggetti ad ansia e depressione, comportamenti violenti, ed otterrebbero anche voti migliori. È stato provato che questa terapia dà risultati interessanti: gli studenti della Maharishi sono sempre primi nelle graduatorie dei test standardizzati nazionali, ed in 10 anni hanno vinto 100 gare nazionali ed internazionali in molte materie, tra cui scienze, matematica, risoluzione creativa dei problemi, recitazione e sport.

continua su:http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=4580

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

LEGGERE I GIOVANI IN PROFONDITÀ. LO SGUARDO INDIFFERENTE DELLA GENTE A ME INTERESSA NIENTE….

RIFLESSIONE – Non sono un esperto di giovani, sono un insegnante di Lettere in un Istituto superiore statale della provincia di Bergamo, un liceo ad indirizzo sociopsicopedagogico. Qual è l’idea fondamentale che si è formata in me? Che cosa intendo in sintesi esprimere? Un’altra visione dei ragazzi da quella del bullismo, una visione in positivo, all’interno della quale collocare e capire anche quel insieme di avvenimenti e di comportamenti di tanti giovani che vengono etichettati con quella brutta parola. Riassumo alcuni aspetti emergenti dalle parole dei comportamenti stessi, dei ragazzi di questo tempo (tutti hanno avuto 18 anni ma il contesto storico rende sempre diversa una comune esperienza: non ho voluto parlare dell’adolescenza in generale ma di questa generazione, della condizione dell’adolescente in questo nostro tempo). Inizio citando un testo di Galimberti: un libro sui giovani, perché i giovani – anche se non sempre ne sono consci -stanno male.

continua su

http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2965

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

LIBERA UN BAMBINO SOLDATO, LA CAMPAGNA SOLIDALE ASSOCIATA ALLA CORSA DEI SANTI 2009

SOLIDARIETA’ – L’ultimo rapporto ufficiale delle Nazioni Unite precisa che oltre 250.000 minori sotto i 18 anni (di cui alcuni sotto i 10 anni) siano ancora coinvolti nei conflitti armati. In diversi luoghi di guerra come Sri Lanka, Colombia, Sudan, Uganda, Rwanda, Liberia, migliaia di bambini vengono costretti ad arruolarsi, ad uccidere e a commettere brutalità di ogni genere. Sono centinaia gli operatori salesiani che nel mondo lavorano con ex bambini soldato nei centri di recupero. «La parte più difficile è tenerli occupati. Arrivano spaesati, confusi, timorosi. La loro diffidenza li fa vivere nell’ansia e li porta a commettere atti di bullismo e vandalismo. Il ricordo della guerra li tormenta, li sveglia nel cuore della notte. Solo se occupati in diverse attività riescono a pensare meno alla vita trascorsa in guerra e a ricominciarne una nuova».  E’ per questo motivo che la Fondazione DON BOSCO NEL MONDO ha organizzato la campagna solidale Libera un bambino soldato, al fine di sensibilizzare e coinvolgere l’opinione pubblica sul problema in questione e per raccogliere fondi da destinare al centro di recupero DON BOSCO SRI LANKA, che negli ultimi tempi ha visto crescere vertiginosamente il numero di ragazzi ex combattenti che chiedono aiuto. Libera un bambino soldato è una campagna solidale associata alla seconda edizione della manifestazione sportiva “La Corsa dei Santi” che si terrà a Roma il prossimo 1 Novembre 2009. L’evento sportivo sarà trasmesso in diretta su Canale 5 a partire dalle ore 10:00 del 1 novembre.

Perchè la Corsa dei Santi

Perché si svolge il 1° novembre, Festa di tutti i Santi, la Festa istituita dalla Chiesa per celebrare anche i Santi ai quali non e’ dedicato un particolare giorno del calendario.

Perché i partecipanti provengono da comunita’ parrocchiali dedicate a un santo. Perché santi sono tutti i cristiani che sono in viaggio verso il regno dei cieli, e una corsa rappresenta in modo semplice e intuitivo questo “andare” che e’ il senso della vita cristiana. Scrive Paolo nella Prima lettera ai Corinzi: “Non sapete che nelle corse allo stadio tutti corrono ma uno solo conquista il premio? Correte anche voi in modo da conquistarlo!” (I Cor, 9,24).

SITO UFFICIALE PER INFO E PARTECIPAZIONI:
http://www.corsadeisanti.it

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

RAGAZZI E VIOLENZA – DI CHI È LA COLPA? UN’EMERGENZA CHE COINVOLGE TUTTI

ROMA – È davvero difficile commentare un fatto come quello accaduto a Chioggia, dove un ragazzino tredicenne ha accoltellato il proprio insegnante di musica. Lo ha fatto a scuola, con un gesto premeditato, dopo aver portato in classe, da casa, un coltello da cucina. E’ difficile, ma è opportuno fare qualche riflessione perché questa vicenda per certi versi estrema in qualche modo coinvolge tutti. Sappiamo troppo poco per entrare nel caso specifico. Quale disagio viveva questo ragazzino? Quali rapporti con l’insegnante? Quali tensioni familiari? Sono solo alcune delle tante, possibili, domande senza risposta. E che comunque non potrebbero giustificare il gesto. Alcuni aspetti, invece, si possono considerare. “Era un ragazzino dal carattere chiuso, ma uguale a tanti altri”. “Una famiglia normale…”: così alcune descrizioni sui giornali, che sottolineano il contrasto con l’enormità del fatto. Un fatto, va detto, che però non è isolato nella nostra società dove capita che ragazzi diano alle fiamme un barbone o che “il branco”, questa figura ormai d’uso comune e deresponsabilizzante, violenti e umili.

Per lggere tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2276

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

INTERVENTO DEI PAPABOYS ALLA CAMERA PER CONVEGNO SU BULLISMO: ‘VERO PROBLEMA E’ BULLISMO DI STATO’

ROMA – Si è svolto nel pomeriggio di ieri alla Camera dei Deputati il Convegno ‘Emergenza educativa e bullismo’ promosso dall’UDC regione Lazio con il Patrocinio della Camera dei Deputati, promosso dalla dottoressa Mariolina Palumbo, specialista in Disagio Giovanile e coordinato da Marisa Fagà Presidente Nazionale del Dipartimento Pari Opportunità del partito cristiano. Vari sono gli spunti emersi dall’incontro, come la creazione al Comune di Roma di un centro di ascolto per i disagi degli adolescenti (laproposta sara’ presto presentata al Sindaco Alemanno dall’onorevole Luciano Ciocchetti ndr). L’Italia – ha dichiarato Mariolina Palumbo – è fanalino di coda in Europa per le politiche sui minori e talvolta si rasenta la totale assenza delle Istituzioni. Di conseguenza mi rivolgo con un appello bipartisan al Sindaco di Roma Alemanno per l’apertura concreta di uno sportello di ascolto per adolescenti”. L’appello è stato immediatamente accolto dal responsabile dell’Assessorato allo Sport del Comune Capitolino per le politiche sportive e presidente della Federazione Nazionale Anti doping del coni Dott. Pino Capua che ritiene lo sport il migliore antidoto contro il bullismo. Brillanti ed interessanti gli interventi della dottoressa Elisa Manna (Responsabile Censis e Membro del Comitato Tv e Minori) che ha chiesto una nuova legislazione in materia di controllo della qualità dei programmi tv e che si è posta la riflessione relativa al bullismo attraverso la reale emergenza: attuale e veritiera oppure fomentata dai media? La professoressa Anna Nava (Presidente dell’Associazione di coordinamento dei genitori democratici), fondata 30 anni fa da Gianni Rodari, ha chiesto anche l’istituzione della commissione di Revisione Cinematografica, soffermandosi sul dramma della tv urlata, che ormai confonde il silenzio che talvolta si potrebbe respirare all’interno delle famiglie italiane.

Di ‘Bullismo di stato’ ha invece parlato il nostro Presidente Nazionale Daniele venturi. Vi invitiamo a leggere il suo intervento.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1928

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

EMERGENZA BULLISMO: OGGI CONVEGNO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI. INTERVIENE ANCHE PRESIDENTE PAPABOYS

ROMA – Oggi, Lunedì 3 Novembre, alle ore 15.00 presso la Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, Via Poli 19 (San Silvestro), si svolgerà il convegno “Emergenza educativa: i giovani, il bullismo prevenzione ed interventi” organizzato dall’On. dell’Udc Luciano Ciocchetti Segretario dell’Unione di Centro del Lazio e Il dipartimento Pari Opportunità della città di Roma . Parteciperanno inoltre all’evento la Dott.ssa Mariolina Palumbo – Vice Responsabile Dipartimento Pari Opportunità di Roma UDC, l’Avv.to Edoardo Polacco penalista diritto di famiglia; Dott. Pino Capua Presidente commissione antidoping FIGC; Dott.ssa Elisa Manna Responsabile CENSIS e Membro Comitato TV e Minori; Prof.ssa Angela Nava Presidente dell’Associazione Coordinamento Genitori Democratici e Daniele Venturi Presidente Nazionale dei Papaboys. Modererà il convegno la Dott.ssa Marisa Fagà Responsabile Nazionale Dipartimento Pari OpportuniTà.

SONO MOLTE LE ISTITUZIONI ITALIANE CHE STANNO ‘ATTRAZZANDOSI’ PER L’EMERGENZA BULLISMO. ECCO UNA NOTIZIA DI POCHE ORE FA DALLA SICILIA.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1923

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

ANCHE L’ASSOCIAZIONE PAPABOYS PRESENTE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI PER CONVEGNO SU GIOVANI E BULLISMO

ROMA – Conferenza in previsione per il giorno 3 novembre 2008 alla Camera dei Deputati per parlare de: “Il fenomeno “bullismo” che dilaga. A promuoverlo l’ufficio romano dell’Udc, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità. “Da sempre l’Udc – si legge in una nota – si è mobilitato contro gli atti di “bullismo”, aprendo in tempi non sospetti un centro d’ascolto.” – Lo dichiara il Segretario regionale dell’ Udc Luciano Ciocchetti. “Il sindaco di Roma Gianni Alemanno in questi giorni e l’Assessore alle Politiche sociali Sveva Belviso hanno proposto un osservatorio bipartisan, per questo, – si domanda Ciocchetti – perché ancora non è stata coinvolta la nostra struttura già esistente? Da giorni assistiamo ad episodi di violenza di gruppo a Roma, commessi con minacce e percosse da bande di adolescenti. Va aperto un dialogo tra medici, psicologi specializzati e assistenza sociale che insieme ai genitori e al mondo della scuola – continua ciocchetti – dovranno capire il disagio di questi adolescenti per azionare un meccanismo che possa prevenire la violenza. Bisogna stroncare sul nascere il “bullismo” – aggiunge Ciocchetti – per questo l’Udc insieme alla Dott.ssa Mariolina Palumbo, Vice responsabile Dip. Pari opportunità di Roma, ha organizzato il giorno 3 novembre un convegno sull’emergenza educativa “i giovani, il bullismo – prevenzione ed interventi”. Un atto – conclude Ciocchetti – di prevenzione alla radice perché la repressione da sola non basta a fermare un fenomeno che continua a crescere portando sempre più criminalità.”

Il giorno 3 novembre c.a. presso la Camera dei Deputati, Sala delle Colonne, Via del Pozzetto (San Silvestro), ore 15.00, il CONVEGNO

L’emergenza educativa
i giovani, il bullismo – prevenzione ed interventi

Saluti di apertura: Sig.ra Francesca Barbato – Responsabile Dipartimento Pari Opportunità di Roma. UDC –

Relatori:

– Dott.ssa Mariolina Palumbo – Vice Responsabile Dip. Pari Opportunità di Roma – UDC -(Specialista Disagio Giovanile )
– Avv.to Edoardo Polacco – penalista – diritto di famiglia
– Dott. Pino Capua – Responsabile della Federazione Nazionale Antidopping del CONI
– Dott.ssa Elisa Manna – Responsabile CENSIS e Membro Comitato TV e Minori;
– Prof.ssa Angela Nava – Presidente dell’Associazione Coordinamento Genitori Democratici;
– Daniele Venturi – Presidente Nazionale dei Papaboys

Moderatrice:
– Dott.ssa Marisa Fagà – Presidente Nazionale Dipartimento Pari Opportunità UDC

Conclusioni
– On. Luciano Ciocchetti – Segretario dell’Unione di Centro del Lazio

Ospite d’onore il Ministro della Republica per le Politiche Giovanili e dello Sport Onorevole Giorgia Meloni

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO