Archivi tag: Calabria

“A SCUOLA INFORMA”: DA MODAVI ONLUS UN PROGETTO DI ALIMENTAZIONE E SPORT PER I RAGAZZI OBESI

GIOVANI (Italia) – Il progetto educativo “A scuola InForma” lancia l’allarme sulle abitudini alimentari e le attività fisiche degli adolescenti: i giovani fanno poco sport e circa il 64% passa più di tre ore al giorno davanti la televisione. L’iniziativa è stata realizzata da Modavi Onlus con il patrocinio del ministro della Gioventù e del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del consiglio dei ministri. “A scuola InForma” è rivolto a 20 mila studenti dai 13 ai 18 anni, ai loro genitori e insegnanti ed è realizzato in 5 regioni italiane dove il problema del sovrappeso risulta maggiormente diffuso: Lazio, Puglia, Calabria, Campania e Sicilia. In totale sono coinvolte 40 scuole situate in 9 capoluoghi di provincia. Obiettivo del progetto è favorire stili di vita legati ad una corretta alimentazione e alla pratica di attività sportive attraverso interventi educativi nelle scuole da parte di 18 nutrizionisti, 9 psicologi e 15 sport trainer, coordinati da 9 operatori locali. Il rischio dell’obesità, soprattutto nell’età giovanile, è causato non solo dalle cattive abitudini alimentari ma anche da uno stile di vita troppo sedentario e da una mancanza di esercizio fisico che è fondamentale per la salute. “Sono due anni e mezzo – afferma Emanuela Rampelli, dirigente del dipartimento della Gioventù della Presidenza del consiglio – che il ministro della Gioventù è impegnato sul fronte della promozione di stili di vita salutari, all’interno della piattaforma “Guadagnare Salute” realizzata in collaborazione con il ministero della Salute. Siamo lieti di patrocinare un’iniziativa quale “A scuola InForma” e ansiosi di conoscerne, a conclusione, i risultati”. 

continua su: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=4972

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO, SI ALLA VITA

CALABRIA – IL PRIMO MAGGIO ARRIVERANNO QUASI UN MIGLIAIO DI SCOUT ED INVADERANNO AMANTEA

AMANTEA – Il grande pino che svetta imponente nel Parco della grotta il primo maggio vedrà ai suoi piedi quasi un migliaio di scout provenienti da tutta la diocesi per vivere in comunità una tre giorni di simpatica e giocosa allegria. Partiranno con un treno speciale da Cosenza già di buon mattino per giungere ad Amantea intorno alle 08,30. Alcuni si sistemeranno nei rifugi per adolescenti (tende) che saranno impiantati nella villa comunale, altri troveranno posto nella palestra della scuola media statale…

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/sediregionali/read.asp?id=1342 

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

CALABRIA – “GIOVANI, LAVORO, IMPEGNO ETICO” – IMPEGNO DELLA DIOCESI DI MILETO-NICOTERA-TROPEA

VIBO VALENTIA – Il giorno 29 Aprile presso la sala teatro dell’Oratorio don Bosco dei Salesiani in Vibo Valentia si svolgerà alla presenza del Vescovo un convegno sul Progetto Policoro, promotore di cooperazione; nasce in questi mesi infatti la volontà di rilanciare le collaborazioni con le filiere …

http://www.papaboys.it/sediregionali/index.asp

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

CALABRIA – ED A REGGIO CALABRIA ARRIVA IL PRESIDENTE. ‘PIU’ COLLABORAZIONE FRA NORD E SUD’

REGGIO – Il Nord e il Sud dell’Italia sono legati da “doveri di solidarietà inderogabili” sanciti dalla Costituzione. Di ciò c’é chiara consapevolezza nelle due parti del Paese, “nonostante tutte le propagande talvolta devianti e mistificatrici” che sostengono il contrario. Non poteva essere più chiaro il richiamo all’unità del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, oggi e domani in visita in Calabria. In serata Il Capo dello Stato è giunto a Reggio dove, dopo una breve pausa in Prefettura, si è recato al teatro Cilea per assistere al concerto organizzato in suo onore e domani parteciperà al convegno internazionale “Mezzogiorno euro-mediterraneo”, in svolgimento presso l’aula Magna Università Mediterranea. Temi forti quelli toccati dal presidente che ha insistito di fronte al risorgere di un settentrionalismo che proprio in questi giorni riemerge e rivendica maggiori risorse anticrisi per il Nord. “La solidarietà deve valere sempre, ha detto il presidente – in un appassionato discorso riferendosi anche alle polemiche dichiarazioni rilasciate proprio in questi giorni da sindaci e governatori del Nord e riecheggiate sulle prime pagine dei giornali. Poi il messaggio diretto ai calabresi e, più in generale, ai cittadini del Mezzogiorno: “Il sul – ha detto il capo dello stato, – deve mostrarsi capace di rinnovare se stesso, il suo tessuto democratico, la sua vita amministrativa, di superare le proprie insufficienze, di realizzare, di progettare, di dare soluzione ai problemi fondamentali del vivere civile, ma ancora prima dare il segno della propria capacità di rinnovarsi reagendo ai ricatti e alle minacce della criminalità organizzata”. Il presidente si è rivolto anche agli studenti calabresi “Cari ragazzi – ha detto – contiamo molto sul vostro impegno combattivo e propositivo per la riforma della scuola e per cambiare la società e far diventare l’Italia più giusta cogliendo anche l’occasione della crisi “. Un grande onore quello di ricevere in riva allo Stretto la visita della massima autorità dello Stato e Reggio si è preparata al meglio pronta a tributargli il miglior benvenuto. Una visita significativa, è stato detto, che non solo attesta una rinnovata attenzione delle Istituzioni verso il nostro territorio, ma rappresenta anche un ulteriore stimolo per il rilancio socio – economico della città e dell’intera Calabria.

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

MAFIA, LA CHIESA RITORNA IN PRIMA LINEA

CALABRIA – Oggi la Chiesa calabrese è scesa in campo contro la criminalità organizzata: in una lettera aperta i parroci della delle diocesi di Soriano, Mileto, Nicotera e Tropea hanno chiesto agli uomini della ‘ndrangheta di “convertirsi, deporre le armi e non portare la morte nei nostri paesi”. Qualora la situazione dovesse persistere, proseguono nell’appello che sarà diffuso nelle parrocchie domenica prossima, “reagiremo per amore della libertà, stando sempre dalla parte di chi soffre; di chi sta con la schiena dritta e non si piega; dei commercianti e degli imprenditori onesti che non fanno affari con le organizzazioni mafiose”.

I sacerdoti calabresi sono, in ordine di tempo, gli ultimi di una lunga serie che il grado di “prete coraggio” se lo è guadagnato sul campo. Soprattutto con il lavoro di anni, fatto in silenzio. Ma anche, purtroppo, per essere nel mirino di coloro che vogliono combattere: i mafiosi. Spesso vivono sotto scorta, ma non mollano la presa. Vivono seguendo l’esempio di sacerdoti simbolo come don Pino Puglisi, ucciso a Palermo nel 1993, e don Peppino Diana, caduto a Casal di Principe nel 1994.

Sono molti i religiosi in prima linea contro la criminalità organizzata. Per lo più lavorano con i giovani dei quartieri difficili, togliendoli dalla strada, spiegando loro che la mafia non è l’unico futuro e cercando di farli studiare. Ma alle cosche non va giù che un prete si occupi di certe cose. Per loro la Chiesa non può avere un ruolo sociale, deve limitarsi alla liturgia.

Lo dimostra il volantino di minacce contro il vescovo di Piazza Armerina, monsignor Michele Pennisi, girato a Gela lo scorso febbraio. La “colpa” dell’alto prelato è stata di aver seguito la decisione del prefetto di Enna, che aveva preferito far celebrare il funerale del boss gelese Daniele Emmanuello nella cappella cimiteriale e non nella chiesa Madre della città.

Per leggere tutto l’articolo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1971

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

I PAPABOYS NELLE SCUOLE PER LEGGERE IL VANGELO INSIEME AGLI STUDENTI. DALLA CALABRIA LA SPERANZA…

CALABRIA – L’Associazione Regionale “Papaboys” della Calabria, in collaborazione con la “Life Comunication”, con la Direzione Didattica del 4° circolo col Movimento Apostolico presentano il progetto: “Il cuore del Vangelo 2008-2009”, realizzato col patrocinio della Curia Arcivescovile di Catanzaro – Squillace, dell’Associazione Nazionale “Papaboys”e della Consulta del Laici dell’ Arcidiocesi di Catanzaro – Squillace. La presentazione alla Stampa e alle Autorità competenti avverrà il 6 p.v. alle ore 14.00 presso la scuola S.Anna in località Signorelli, con la partecipazione del presidente nazionale dell’Associazione dei Papaboys, Daniele Venturi, della dott.ssa Teresa Rizzo, direttrice del IV circolo didattico, e del responsabile calabrese dei Papaboys nonché apprezzato conduttore televisivo, Domenico Gareri. Il progetto ha finalità didattiche, tant’è che il suo obiettivo è l’acquisizione, da parte della popolazione scolastica coinvolta nella realizzazione e successivamente nella fruizione del prodotto finale audio/video (l’Opera), del messaggio contenuto nelle più significative e note parabole del Vangelo. Le aree che verranno approfondite riguarderanno: la Famiglia, l’Ambiente e il Prossimo.

Al riguardo, sono state selezionate tre parabole, da cui verrà elaborato lo storyboard (sceneggiatura con dettagli tecnici). Naturalmente sono tratte dalla Bibbia approvata dalla Conferenza Episcopale Italiana e sono le seguenti:
• La parabola dell’amore del padre.
• La parabola del seminatore.
• La parabola del buon samaritano.

Per leggere tutto il testo vista: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1934

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

ASSOCIAZIONE PAPABOYS – IN CALABRIA RADDOPPIA LA PREGHIERA. NE PARLIAMO CON IL DELEGATO REGIONALE

CATANZARO – Raddoppia il gruppo della preghiera del Santo Rosario in Calabria, dove la sede Regionale dei Papaboys guidata da Domenico Gareri inizia l’attività provinciale, oltre che sviluppare quella regionale, ed intensifica la recita del Santo Rosario, fondamento e roccia sulla quale costruire tutta l’attività dell’Associazione Nazionale Papaboys. Al normale appuntamento di tutti i venerdi’ alle ore 18 presso la Chiesa di Santa Maria del Carmelo in Catanzaro, adesso si aggiunge, da questa settimana, l’incontro che sarà a Marcellinara(CZ): Martedì 17 Giugno alle ore 19.00 si riunirà quindi il nuovo team dei papaboys catanzaresi, seguiti dal Delegato Provinciale Giovanni Ciancio, dal Delegato Regionale Domenico Gareri e dal sacerdote del paese Don Peppino Mazzotta. “Gesù non ci ha lasciato orfani. Lo Spirito di Dio ci aiuta per guidarci ogni giorno…”: con questo tema inizieranno i lavori di questo nuovo gruppo provinciale dei Papaboys. Nel frattempo, la nostra redazione ha raggiunto il Delegato Regionale dei Papaboys Domenico Gareri per porre alcune riflessioni.

Per leggere tutto il testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1399 

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO