Archivi tag: Fini

DOPO TANTE DOMANDE… LA RISPOSTA! IL RACCONTO DELLA VOCAZIONE DI ELISA, UNA NEO 18ENNE

GIOVANI E VOCAZIONE – A te che leggi il suo racconto auguro di poter trovare la “tua” risposta, e ti chiedo una preghiera per il cammino di Elisa e di quanti si sono incamminati nella via della loro vocazione.

Mi chiamo Elisa, ho 24 anni e mi sono appena laureata in Lettere Classiche. Ho conosciuto suor Nella Letizia circa 6 anni fa, in un momento in cui mi ponevo tante domande e la vita mi aiutava (forse anche mi costringeva) a pormene ancora di più. E infatti credo di aver mandato un’email alla grata elettronica con TANTE domande. Volevo capirne di più sulla clausura, sulle suore, sulle ragioni che spingevano una persona ad intraprendere una strada così… folle? inutile? Non saprei sintetizzare in una parola i miei sentimenti di allora per questa vocazione, ma certo non era ciò che IO avrei scelto per me, quindi: PERCHÈ? perché invischiarsi in un cammino così? ma soprattutto COME: come sapere se il Signore proprio ti chiama? quali sono gli indizi o i sintomi? La domanda vera che nascondevo dietro questo torrente in piena di domande era la domanda di san Francesco: Signore, cosa vuoi che io faccia? Nel senso più letterale della domanda: cosa vuoi TU che IO faccia. Questa domanda mi faceva molto soffrire perché sono una persona che usa molto la testa, capace di ragionamenti fini e stringenti, di organizzazione precisa e sottile, di schematismi e incasellamenti assolutamente logici. Perché mai avrei dovuto lasciare che fosse il Signore a decidere della mia vita? E io? Quale posto occupavo nella MIA vita? Non conoscevo ancora il mio cuore. E conoscevo poco anche il Signore, nonostante fossi stata sempre una “credente praticante”, come si usa dire. Se penso a quei momenti ricordo però che il mio cuore era come chiuso in una morsa: o IO o il Signore, che quasi un po’ crudele mi chiedeva di rinunciare a tanto. SI MA PERO’ (altra locuzione che mi accompagnava)… poi come facevo ad essere certa che Lui voleva proprio questo? E perché non era chiaro nella sua “chiamata”? Avrei obbedito, va bene, ma però…

continua su: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=3925

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO, SI ALLA VITA

PER CORTESIA RIDATECI BERTINOTTI…. GRAVI DICHIARAZIONI DI FINI SULLA VITA DI ELUANA ENGLARO

ROMA – Che il Presidente della Camera e leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini non fosse un punto di riferimento credibile per il mondo cattolico ormai è chiaro da un bel po’ di tempo, ma questa mattina ha davvero, e per l’ennesiamo volta esagerato, nel commentare la vicenda che vede una vita giovane – anche se sofferente – che sta per essere barbaramente spezzata. Togliere acqua ed alimentazione ad un essere umano vivente (vivente vuol dire che vive, lo scriviamo per il Presidente della Camera) significa UCCIDERE UNA PERSONA. Fare la volontà del padre di Eluana, come Fini si augura, significa confermare l’Assassinio (non ci sono altre parole) di questa giovane donna sofferente. Ecco le dichiarazioni del presidente della Camera di questa mattina sulla vicenda di Eluana Englaro, riportate dai media italiani.

”Invidio chi ha certezze sul caso Englaro. Personalmente non ne ho, nè religiose né scientifiche. Ho solo dubbi, uno su tutti: qual è e dov’è il confine tra un essere vivente e un vegetale? Penso che solo i genitori di Eluana abbiano il diritto di fornire una risposta. E avverto il dovere di rispettarla”.

Visto che il Presidente della Camera – che in queste dichiarazioni non ci rappresenta assolutamente in quanto cittadini italiani, non ha certezza, nè scientifiche nè religiose, proviamo a proporre a Lui, ed a tutti quelli che come lui la pensano un testo, magari da rileggersi per trovare quelle convinzioni che cerca.

“La persona umana: che cosa è, chi è, quale valore ha”
a cura del Cardinale Carlo Caffarra

Per leggere tutto il testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2195

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO, SI ALLA VITA

LEGGI RAZZIALI, GLI STORICI SMENTISCONO FINI. “LA CHIESA REAGÌ PRONTAMENTE”


CITTA’ DEL VATICANO – “Dal mondo cattolico arriva secca la smentita alle parole del presidente della Camera, Gianfranco Fini, che a Montecitorio ha definito le leggi razziali un’infamia verso la quale neanche la Chiesa cattolica manifestò resistenza”, afferma ‘Radio vaticana’, che intervista, a tal proposito, il professor Francesco Malgeri, docente di storia contemporanea alla Facoltà di Scienze politiche dell`Università La Sapienza di Roma, e il professor Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant`Egidio e ordinario di Storia contemporanea presso la Terza Università degli Studi di Roma. “Le reazioni ci furono e furono immediate, basti pensare all`articolo sull`Osservatore Romano nel quale si denunciava un provvedimento che innanzitutto veniva a colpire il Concordato. Si parla in questo articolo di vulnus al Concordato”, afferma Malgeri. “E inoltre, tutta un`altra serie di interventi e di prese di posizione che certamente non condividevano il provvedimento che era stato adottato dal governo fascista”. Gli fa eco Riccardi, che pure definisce quello di Fini “un bel testo” nel complesso. “La Chiesa cattolica, a suo modo, resistette”, afferma il fondatore di Sant’Egidio. “Resistette in due fasi. Resistette alle leggi razziali, questo va detto: abbiamo la dichiarazione di Pio XII sull`antisemitismo. Certo, resistette come una forza debole quale era la Chiesa in una realtà di regime autoritario. E poi, la Chiesa resistette durante l`occupazione tedesca con l`aiuto agli ebrei. Quindi, mi sembra che la Chiesa, a suo modo, resistette”.

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO