Archivi tag: GENOVA

IL CARD. BAGNASCO FA APPELLO ALL’EUROPA PERCHÉ DIFENDA IL DIRITTO ALLA LIBERTÀ RELIGIOSA

GENOVA – “Insieme al Santo Padre Benedetto XVI siamo attoniti davanti all’intolleranza religiosa e a tanta violenza, e ci chiediamo addolorati: perché?”: lo ha affermato l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, il cardinal Angelo Bagnasco, ieri mattina nel corso dell’omelia per la messa dell’Epifania nella cattedrale di San Lorenzo.

Non è una “domanda retorica e non nasconde nessun desiderio di rivalsa” – ha spiegato il porporato – ma “è sincera e nasce dal sangue di tanti cristiani, dalle loro sofferenze” e “dà voce al brivido interrogativo che sale da tante parti della terra: perché?”. La comunità internazionale, a cominciare dall’Europa, faccia sentire una voce forte e una parola chiara perchè il diritto alla libertà religiosa sia osservato ovunque senza eccezioni”. Bagnasco ha poi invitato i cristiani “a pregare per i persecutori, perché aprano gli occhi alla luce”. “Preghiamo per le anime dei defunti – ha proseguito – per i loro familiari nel dolore, per tutti i cristiani che in tante regioni del mondo ci danno l’esempio” perchè “non possiamo, non vogliamo rimanere insensibili!”. Poco prima il cardinale aveva invitato i fedeli ad “essere missionari del Vangelo” perchè “non si tratta di essere arroganti ma luminosi”. “L’esempio di tanti nostri fratelli nella fede, che rischiano e danno la vita per Gesù e la Chiesa – ha affermato – ci scuota dal torpore delle cose facili, dalla tiepidezza sempre alle porte, dalla facilità indolente di seguire la corrente del mondo”. I cristiani nel mondo sono perseguitati perchè parlano di “dignità, di uguaglianza, di libertà di coscienza, di Stato di diritto”.

continua su: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=4142

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, GESU', TU SEI RE!, NEWS & INFO

SETTIMANA SOCIALE. IL PAPA: TUTELARE VITA E FAMIGLIA. AUSPICATA UNA NUOVA GENERAZIONE DI POLITICI

46ª SETTIMANA SOCIALE – “Il bene comune è ciò che costruisce e qualifica la città degli uomini, il criterio fondamentale della vita sociale e politica”. Così il Papa nel messaggio inviato al cardinale arcivescovo di Genova, Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, in occasione della 46ª Settimana sociale dei cattolici italiani che si è aperta ieri pomeriggio a Reggio Calabria, dal titolo “Un’agenda di speranza per il futuro del Paese”. Il Papa guardando alle difficoltà socio economiche ha rimarcato la centralità della Famiglia, l’importanza dell’integrazione e rilanciato la sfida culturale e politica dei cattolici.

E’ partendo dalle conseguenze della recente crisi finanziaria globale come il “propagarsi della disoccupazione e della precarietà” che favoriscono “la tentazione del ripiegamento e del disorientamento” che Benedetto XVI ha puntato l’accento sul concetto di bene comune, inteso nella sua accezione più ampia, esigenza di giustizia e di carità”. “Il problema non è soltanto economico – scrive il Papa – ma soprattutto culturale e trova riscontro in particolare nella crisi demografica, nella difficoltà a valorizzare appieno il ruolo delle donne, nella fatica di tanti adulti nel concepirsi e porsi come educatori”. Centrale – rimarca – “l’insostituibile funzione sociale” svolta dalla “famiglia, cuore della vita affettiva e relazionale”. Da qui il richiamo a tutti i soggetti istituzionali e sociali a sostenerla. “Tutti i cittadini” – sottolinea Benedetto XVI – sono chiamati a “uscire dalla ricerca del proprio interesse” e a maturare una “forte capacità di analisi, di lungimiranza e di partecipazione” e a non perdere la speranza nell’affrontare sfide come quella della tutela della “vita umana, dal concepimento alla sua fine naturale”, della difesa della “dignità della persona”, della salvaguardia “dell’ambiente” e della promozione”della “pace”.

continua su:http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=3603

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO, SI ALLA VITA

ALTRI MORTI (TRA CUI 6 ITALIANI) NELLA GUERRA CHE CI VIENE ‘VENDUTA’ COME MISSIONE DI PACE

GUERRA – Come può una missione di pace continuare a provocare morti? Gravissimo attentato contro il contingente italiano in Afghanistan. Un kamikaze si è fatto esplodere al passaggio di due mezzi dell’Isaf uccidendo 6 militari italiani e almeno dieci civili afghani. Si tratta dell’attentato più grave da quello avvenuto a Nassirya nel 2003. Il Papa, appena informato, ha espresso il proprio profondo dolore per l’accaduto assicurando la sua preghiera per le vittime e la sua vicinanza alle famiglie e a tutte le persone coinvolte. Lo ha detto ai giornalisti padre Federico Lombardi. Il direttore della Sala Stampa vaticana ha auspicato che “tutto questo sangue alla fine possa essere sostituito dalla pace per la quale tante persone sono impegnate e stanno donando la loro vita”. “Quello che ferisce di più – ha sottolineato padre Lombardi – è il fatto che continui questa violenza proprio nei confronti di persone che sono impegnate per la pace”.

continua su

http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2834

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

GENOVA E SAVONA, UN LIBRO SULLA VISITA DI BENEDETTO XVI

GENOVA – “Un libro che resterà storico per le due diocesi e le due città, tutti potranno conservare, attraverso quest’opera la memoria di un evento straordinario”: il volume si intitola “Benedetto XVI a Genova e Savona” ed è stato preparato dal settimanale cattolico di Genova “Il Cittadino”, che lo ha realizzato con la collaborazione della diocesi savonese, su incarico del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, e di mons. Vittorio Lupi, vescovo della diocesi di Savona-Noli. Nel libro, che ha cadenza cronologica, vengono riportate la cronaca, i discorsi ufficiali e le foto del viaggio compiuto da Benedetto XVI in Liguria sabato 17 e domenica 18 maggio. A Genova il volume verrà presentato lunedì 23 giugno, alle ore 11.30, presso la Curia arcivescovile e la data scelta “è significativa – si legge nella presentazione pubblicata sull’ultimo numero del settimanale cattolico – in quanto vigilia di San Giovanni Battista, patrono di Genova”.

Per leggere tutto il testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1391 

Per leggere tutto il testo visita :

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO

PAPA CON I GIOVANI A GENOVA: “ARRENDETEVI ALL’AMORE DI CRISTO! NON SEGUITE MODE E FALSI MITI

GENOVA – I giovani partecipano con entusiasmo all’incontro con il Papa sotto una pioggia scrosciante e Benedetto XVI li ringrazia: “Carissimi giovani, purtroppo la pioggia mi perseguita in questi giorni, ma prendiamola come segno di benedizione, di fecondità per la terra, anche come simbolo dello Spirito Santo che viene e rinnova la terra, anche la terra secca delle nostre anime”.

“Siate sempre giovani!”: questo l’invito del Papa che tuttavia sottolinea come “la giovinezza, quella vera” non sia questione di anni o di efficienza: non vuol dire essere alla moda o seguire “miti appariscenti” e “menzogne diffuse” ma essere buoni e generosi. E “la bontà vera è Gesù”. Purtroppo – aggiunge – ci sono giovani “che sono vecchi dentro … pur non mancando di beni terreni”. Manca loro “la cosa più importante, quel ‘qualcosa’ che veramente riempie l’anima”. E ci sono quelli che vogliono rimanere giovani a tutti i costi e “si mascherano da giovani, anche se il tempo della giovinezza è … visibilmente passato”. Ma “perché – si chiede il Papa – è bello essere giovani?”:

“La gioventù ha ancora tutto il futuro davanti a sé. Tutto è futuro – tempo di speranza. E il futuro è pieno di promesse. Ad essere sinceri, dobbiamo dire che per molti il futuro è anche oscuro, pieno di minacce. Ci si domanda: ‘Troverò un posto di lavoro? Troverò una casa? Troverò l’amore? Quale sarà il mio vero futuro?’ E davanti a queste minacce il futuro può anche apparire come un grande vuoto. Perciò molti vogliono arrestare il tempo per paura di un futuro nel vuoto; vogliono subito consumare tutte le bellezze della vita – e così l’olio della lampada è consumato quando la vita comincerebbe. E’ importante scegliere le vere promesse, che aprono al futuro – anche con rinunce. Chi ha scelto Dio ha ancora nella vecchiaia un futuro senza fine e senza minacce davanti a sé”. Ed è Gesù è la scelta fondamentale per restare giovani:

Per visualizzare tutto il contenuto del testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1310 

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO

ABBRACCIO AI PICCOLI AMMALATI DEL ‘GASLINI’: “DIO NON VI ABBANDONERÀ MAI. E ANCHE IO VI VOGLIO BENE”

GENOVA – Anche un moderno e stimato Istituto di Ricerca e Cura a carattere scientifico come l’Ospedale ‘Gaslini’ di Genova, che “si distingue per essere monotematico e polifunzionale, coprendo quasi tutte le specialita’ in campo pediatrico”, non puo’ “affrontare efficacemente il futuro” senza “una visione piu’ alta della vita, che permetta allo scienziato, al medico, al professionista, all’assistente, ai genitori stessi di impegnare tutte le loro capacita’, senza risparmiare sforzi, per ottenere i migliori risultati che la scienza e la tecnica possono oggi offrire sul piano della prevenzione e della cura”. Lo ha detto il Papa nel discorso ai degenti e al personale del noto nosocomio pediatrico del capoluogo ligure. “Qui, al ‘Gaslini’ – ha ricordato Benedetto XVI – vengono curati i bambini. Come non pensare alla predilezione che Gesu’ ebbe per i fanciulli? Li volle accanto a se’, li addito’ agli apostoli come modelli da seguire nella loro fede spontanea e generosa, nella loro innocenza. Con parole dure mise in guardia dal disprezzarli e dallo scandalizzarli. Si commosse dinanzi alla vedova di Nain, una mamma che aveva perso il figlio, il suo unico figlio. Scrive l’evangelista San Luca che il Signore la rassicuro’ e le disse: ‘Non piangere’. Gesu’ ripete ancor oggi a chi e’ nel dolore queste parole consolatrici: ‘Non piangere’. Egli – ha sottolineato il Pontefice – e’ solidale con ognuno di noi e ci chiede, se vogliamo essere suoi discepoli, di testimoniare il suo amore per chiunque si trova in difficoltà”. “La vera speranza affidabile – ha affermato il Papa – e’ solo Dio, che in Gesu’ Cristo e nel suo Vangelo ha spalancato sul futuro la porta oscura del tempo.

Per visualizzare tutto il contenuto visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1306 

 

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO, RIFLESSIONI IN PILLOLE..

IL VIAGGIO DEL PAPA IN LIGURIA – “AFFRONTARE MATERIALISMO, RELATIVISMO E LAICISMO”

SAVONA – Materialismo, relativismo e laicismo sono le sfide da affrontare oggi con la serena fermezza dimostrata due secoli fa da Papa Pio VII, costretto da Napoleone alla prigionia a Savona. Lo ha ricordato Benedetto XVI nell’omelia pronunciata durante la Santa Messa celebrata in piazza del Popolo. ”La mia visita in questa Citta’ – ha detto il Pontefice – e’ innanzitutto un pellegrinaggio, mediante Maria, alle sorgenti della fede, della speranza e dell’amore. Un pellegrinaggio che e’ anche memoria e omaggio al mio venerato predecessore Pio VII, la cui drammatica vicenda e’ indissolubilmente legata a questo luogo e al suo Santuario mariano”. ”A distanza di due secoli – ha proseguito il successore di Pietro – vengo a rinnovare l’espressione della riconoscenza della Santa Sede e di tutta la Chiesa per la fede, l’amore e il coraggio con cui i vostri concittadini sostennero il Papa nella sua residenza coatta, impostagli da Napoleone Bonaparte, a Savona. Si conservano numerose testimonianze delle manifestazioni di solidarieta’ rese al Pontefice dai savonesi, a volte anche con rischio personale. Sono vicende di cui i savonesi possono fare memoria con fierezza”. ”Quella pagina oscura della storia dell’Europa e’ diventata, per la forza dello Spirito Santo, ricca di grazie e di insegnamenti, anche per i nostri giorni – ha continuato Benedetto XVI -. Essa ci insegna il coraggio nell’affrontare le sfide del mondo: materialismo, relativismo, laicismo, senza mai cedere a compromessi, disposti a pagare di persona pur di rimanere fedeli al Signore e alla sua Chiesa.

Per visualizzare tutto il contenuto visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1304 

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, EUROPA CRISTIANA, NEWS & INFO