Archivi tag: governo spagnolo

I GIOVANI PAKISTANI ALLA GMG DI MADRID 2011: IL GOVERNO SPAGNOLO AUMENTA IL CONTROLLO SUI VISTI

ESTERI (Madrid) – L’agenzia cattolica UCA News ha reso noto che il governo spagnolo ha sospeso la concessione dei visti di centinaia di giovani pakistani che vorrebbero partecipare alla Giornata mondiale della Gioventù (GMG). L’agenzia cattolica dichiara, inoltre, che tale decisione è stata presa dalle autorità spagnole per “evitare problemi di immigrazione illegale” durante l’organizzazione della GMG. Fonti dell’organizzazione a Madrid hanno comprovato che il Governo spagnolo è accorto nel concedere visti a persone provenienti da quei Paesi che, in passato, hanno assistito illegalmente ad eventi internazionali come la Giornata Mondiale della Gioventù.

Inoltre, c’è molta attenzione da parte del Governo non solo per i visti dei pakistani che vogliono assistere alla GMG di Madrid 2011 ma anche per quelli che vogliono recarsi in Spagna. A riprova di questo il Governo ha concesso il visto gratuito a tutti i giovani dei Paesi che non appartengono all’area Schengen per facilitare il loro viaggio nella capitale spagnola.Considerata l’attuale situazione di sicurezza internazionale in Pakistan, tutti gli Stati occidentali si sono mobilitati per aumentare le misure di precauzione nei confronti dei viaggiatori provenienti dal Paese.“Molte persone di quel Paese hanno cercato di rimanere in Europa dopo le passate edizioni della GMG come immigrati illegali, per questo motivo il Governo spagnolo ha sospeso la concessione di visti”, hanno affermato fonti dell’organizzazione della GMG in Pakistan a UCA News, aggiungendo che “gli organizzatori stanno decidendo se restituire il denaro ai pakistani che si erano iscritti alla Giornata e non hanno ottenuto il visto”. La Chiesa cattolica in Pakistan si sta organizzando per negoziare con l’ambasciata spagnola affinchè conceda i visti ai fedeli “sicuri”.

continua su: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=4981

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

NELLA SPAGNA SCRISTIANIZZATA DA ZAPATERO NASCE ISTITUTO PER DIRITTI UMANI DEDICATO AL PAPA

MADRID – Luis Zapatero ci prova, ce la mette tutta: obiettivo ‘laicizzazione’ assoluta della Spagna, paese nato e cresciuto nei secoli grazie al Cristianesimo. Dubbi su crocifissi nelle scuole (da rimuovere secondo il premier), portare avanti al più presto le riforme annunciate nel 37esimo congresso del Partito socialista spagnolo (Psoe), prima di tutto quella sul voto degli immigrati nelle elezioni municipali, ma anche quelle su aborto e sulla “morte dignitosa”: sono questi gli obiettivi che ha ribadito di nuovo in queste ore il buon Luis parlando con la stampa al termine della prima riunione del nuovo comitato esecutivo del partito. Dall’altra parte della barricata invece, senza spostare di mezzo millimetro la visione della vita, della società e del processo di globalizzazione del mondo che talvolta taglia i deboli, resta la Chiesa, con milioni di fedeli che quotidianamente subiscono ‘attentati’ dal governo spagnolo.

Lavorare per la diffusione dei diritti umani e per trasformarli in una realtà concreta”: con questo obiettivo, l’arcivescovo di Valencia, il cardinale Agustín García-Gasco Vicente, ha annunciato la creazione dell’Istituto “Benedetto XVI sui Diritti Umani”. Il nuovo centro di studi – riferisce l’edizione quotidiana del Tg di Radio Vaticana – sarà situato presso l’Università cattolica della città, intitolata a San Vincenzo Martire. Presentando l’iniziativa nella consueta lettera pastorale settimanale, il porporato spagnolo si è detto “pienamente convinto del fatto che le attività del nuovo Istituto si rifletteranno sul bene delle persone, delle famiglie e della società”.

Leggi tutto il servizio su:

http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1509

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, EUROPA CRISTIANA, NEWS & INFO