Archivi tag: KAROL

MOLFETTA – ARRIVA IL MUSICAL “CIAO CAPO SENTINELLA”

luMUSICAL – Molfetta- “Ciao Capo Sentinella” é uno dei tanti messaggi lasciati in piazza San Pietro l’indomani della morte di Giovanni Paolo II e, divenuto poi, il titolo di un musical in due atti che ripercorre la storia d’amore tra il Papa e i giovani. E’ una storia di riconoscimento e riconoscenza di due generazioni di giovani: quelli del vespro d’ottobre del 1978, anno in cui Wojtyla viene eletto Pastore della chiesa universale, e quelli che hanno accompagnato il Grande Papa durante tutto il suo pontificato… fino alla sera del 2 aprile 2005 quando si è serenamente e lucidamente consegnato nelle mani del Padre celeste. Gli appelli e i pressanti inviti alla pace e al sogno di una civiltà dell’amore trovano eco nelle storie dei protagonisti di quest’opera musicale davvero originale. Ognuno di loro porta nel cuore parole e immagini del Papa “venuto di lontano” che hanno scolpito un solco indelebile nella memoria e nell’anima e, che ora, emergono amplificate in quelle ultime ore in cui il Santo Padre sta lasciando i suoi amati giovani.

continua su

http://www.papaboys.it/teatro/read.asp?id=143

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO

PAPA BENEDETTO XVI AI GIOVANI, IN RICORDO DI GIOVANNI PAOLO II: ‘SIATE OASI DI SPERANZA’

CITTA’ DEL VATICANO – “Giovanni Paolo II riusciva a comunicare una forte carica di speranza, fondata sulla fede in Gesù Cristo”, e questa è l’eredità spirituale che ha voluto trasmettere ai giovani, ha affermato Benedetto XVI questo giovedì pomeriggio nella Messa celebrata nella Basilica di San Pietro in occasione del quarto anniversario della morte del suo predecessore. In una Basilica piena di giovani, presenti a Roma per la celebrazione diocesana della Giornata Mondiale della Gioventù (la Domenica delle Palme), il Papa ha evocato “l’entusiasmo che Giovanni Paolo II sapeva infondere nelle nuove generazioni”. “Cari amici, meditando su questa pagina del Vangelo di Giovanni, viene spontaneo considerare quanto sia difficile in verità rendere testimonianza a Cristo. Ed il pensiero va all’amato Servo di Dio Karol Wojtyła – Giovanni Paolo II, che sin da giovane si mostrò intrepido e ardito difensore di Cristo”, ha affermato. Il Papa ha sottolineato la fecondità spirituale del pontificato del suo predecessore, soprattutto con i giovani: “egli ha generato alla fede molti figli e figlie. Ne siete segno visibile voi, cari giovani presenti questa sera: voi, giovani di Roma e voi, giovani venuti da Sydney e da Madrid, a rappresentare idealmente le schiere di ragazzi e ragazze che hanno partecipato alle ormai 23 Giornate Mondiali della Gioventù, in varie parti del mondo”.

Per leggere tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2449

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO

GIOVANNI PAOLO II: SE CI HA DAVVERO CAMBIATO LA VITA ALLORA METTIAMOCI AL SERVIZIO DELLA CHIESA

ROMA – Quanto ci manca Papa Karol! Per molti anni, e per molti di noi, Giovanni Paolo II era diventato una persona di famiglia, talmente eravamo abituati quotidianamente a parlarne, a confrontarci con gli altri su di lui, a progettare il ‘prossimo incontro’ o la possibilità di stargli vicino nell’udienza del mercoledi’ successivo o alla prima possibilità: tutto qui? E’ questo il motivo per il quale ci diciamo ammirati e ‘ammaliati’ dal Pontefice Polacco? E’ davvero stato questo il livello massimo della profondità della fede e del mistero nel quale ci ha portati? Io credo proprio di no! Perchè se così fosse, avremmo per primi tradito il suo mandato e la sua richiesta di mettersi in continua discussione per il riconoscimento di Gesù Signore! 

Ma quante persone incontro oggi che si dicono innamrati di Gp2 ma non vanno in Chiesa! Quanti ne incontro che per lui facevano follie e non sanno mettersi di fronte ad un fratello a riconoscere le proprie miserie! Se davvero Giovanni Paolo II ci ha cambiato la vita, allora mettiamoci a vivere nell’autentico servizio della Chiesa; lasciamo il tempo della mondanità e del secolarismo, ed entriamo con tutti e due i piedi nell’universalità di quello che Giovanni Paolo II era testimone autentico:

Per leggere  tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2447

Lascia un commento

Archiviato in GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO

DOMANI, 2 APRILE, LA SANTA MESSA IN BASILICA DI SAN PIETRO PER RICORDARE ‘KAROL IL GRANDE’

CITTA’ DEL VATICANO – Alle 21.37 del 2 aprile di quattro anni fa moriva Giovanni Paolo II. A quel triste annuncio, i tanti fedeli radunatisi sotto il Palazzo Apostolico, per testimoniare la propria vicinanza alla sofferenza del Papa, si strinsero nel silenzio di una preghiera corale. Il ricordo di quella notte riecheggerà nelle navate della basilica Vaticana, giovedì 2 aprile, in occasione della solenne liturgia eucaristica che Benedetto XVI celebrerà in suffragio del suo amato predecessore insieme ai giovani di Roma. Al termine della Messa, scenderà insieme a sei di loro nelle Grotte Vaticane e sosterà in preghiera davanti alla tomba del Papa polacco.

Sono più di 15mila i biglietti già consegnati dal Servizio diocesano per la pastorale giovanile in vista di questa celebrazione, che inizierà alle ore 18 (ingresso dalle 16.30). «Le richieste sono arrivate non solo dalle parrocchie e dal mondo associativo della capitale, ma anche dalle altre diocesi del Lazio e d’Italia». Come spiega il direttore del Servizio diocesano per la pastorale giovanile, don Maurizio Mirilli, che prevede oltre 20mila partecipanti. E anticipa: «Dopo la liturgia, insieme ai ragazzi della diocesi, andremo nella chiesa di Sant’Agnese in Agone a piazza Navona per una veglia». A partire dalle ore 21 i giovani pregheranno il Rosario, meditando i misteri della Luce introdotti da Giovanni Paolo II, e adoreranno il Santissimo. I testi guida che verranno proposti saranno tratti dai discorsi tenuti da Papa Wojtyla nella Giornata mondiale della gioventù del 2000 a Tor Vergata.

Per leggere tutto il testo visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2438

Lascia un commento

Archiviato in GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO

OLTRETEVERE: DIBATTITO SU GALILEO. ‘RIPUBBLICHEREMO GLI ATTI, NON LO ABBIAMO MAI CONDANNATO

CITTA’ DEL VATICANO – Galileo Galilei (1564-1642) non fu mai condannato dal tribunale ecclesiastico che lo indagò per le sue affermazioni scientifiche. Un dato storico poco conosciuto, nonostante Papa Giovanni Paolo II abbia pronunciato un ‘mea culpa’ considerato da molti osservatori la parola definitiva sulla secolare questione. Tanto che, per fare ulteriore chiarezza, in Vaticano si pensa ad una nuova edizione degli atti processuali che riproponga e aggiorni quelli di trent’anni fa. “Il Papa non firmò la condanna e i Cardinali non raggiunsero l’accordo per la condanna”, ricorda oggi Monsignor Gianfranco Ravasi. “Io ho proposto, ed è probabile che lo si faccia, di ripubblicare gli atti nella loro totalità, in modo da averli ancora a disposizione in una edizione la più possibile accurata e rigorosa dal punto di vista critico”. Elementi storici che, secondo il presidente del Pontificio consiglio della cultura, “è necessario mettere a disposizione, magari anche con una accurata analisi contestuale”. Però, precisa l’Arcivescovo, “ritornare sempre a usare la storia come un tribunale alla fine non fa progredire la scienza. Permette, sì, di purificare il passato, però adesso guardare verso il futuro”. In vista dell’anno ‘galileiano’ (2009), il Vaticano sarà coinvolto in varie iniziative. A partire da una tavola rotonda che avrà luogo domani, sponsorizzata dallo stesso dicastero vaticano guidato da Ravasi e da Finmeccanica, con la partecipazione del Cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato vaticano. “Penso che possano essere quattro le strade che possiamo imboccare durante quest’anno”, spiega Ravasi a margine di un convegno delle Pontificie accademie. “Il coinvolgimento della Chiesa e della riflessione teologica riguarderà soprattutto il tema dell’evoluzione biologica, grande tema che tornerà sul tappeto per il secondo centenario della nascita di Darwin e i 150 anni dell”Origine delle specie’. Seconda pista, il quattrocentenario delle rilevazioni di Galileo col cannocchiale. E’ necessario, dunque, ritornare alla grande riflessione astronomica, anche perché il 2009 l’anno dell’astronomia indetto dall’Onu. A questo proposito il Pontificio consiglio della cultura parteciperà anche da un grande convegno a Firenze su Galileo. Terzo percorso è quello del linguaggio: tante volte ogni disciplina ha il suo linguaggio che bisogna conoscere: la scienza, la teologia, la filosofia. Ecco perché patrocineremo un grande convegno, a marzo, in cui ci sarà la voce della scienza accanto alla voce della filosofia accanto alla teologia, ognuno con sua dignità e linguaggio. Da ultimo direi che è importante riconoscere che un tema che Papa Benedetto XVI spesso ripropone: quello della ragione e della fede e della verità. All’interno di una concezione che si sta sempre più diffondendo, la verità viene considerata un ostacolo. La verità, invece, ci precede e ci eccede”.

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

NUOVO FILM E PRESENTAZIONE DI UN LIBRO IN SETTIMANA SU GIOVANNI PAOLO II

ROMA – La voce narrante di Michael York, protagonista di ‘Cabaret’ e ‘Romeo e Giulietta’, e le musiche di Vangelis, vincitore di un premio Oscar, faranno da sfondo ad un nuovo film su Papa Wojtyla, ‘Testimonianza’, che sara’ presentato il 15 ottobre nella sala stampa vaticana, e dal 17 uscira’ nelle sale cinematografiche. Si tratta – e’ stato anticipato – di un documentario romanzato tratto dalla biografia del Cardinale polacco Stanislaw Dziwisz, per 40 anni segretario personale di Giovanni Paolo II, suo amico e sostegno, specialmente negli ultimi anni di vita. Nel libro-intervista, intitolato ‘Una vita con Karol’, il Cardinale rispondeva alle domande del vaticanista Gian Franco Svidercoschi raccontando vita e pontificato del Papa unanimemente riconosciuto come il piu’ ‘mediatico’ che la Chiesa abbia avuto. Nel film i ricordi del libro si mescolano con l’evocazione iconografica di scene di vita e filmati originali, il tutto accompagnato dalla voce narrante di Michael York. Il libro e’ stato tradotto in una quindicina di lingue e nella sola Polonia ha raggiunto la tiratura di oltre un milione di copie. Il regista del film e’ Pawel Pitera, autore fra l’altro della serie televisiva ‘I segreti del Vaticano’. Il film e stato prodotto da Przemyslaw Hauser, produttore cinematografico e televisivo specializzato in tematiche legate al Vaticano e al apa. ”Giovanni Paolo II – affermava il Cardinal Dziwisz nel libro – ci ha lasciato un mondo e una Chiesa diversi da quelli che aveva trovato all’inizio del suo pontificato. Un mondo piu’ unito e una Chiesa piu’ aperta, piu’ presente nel mondo. Abbiamo ricevuto una grande eredita’ – concludeva – e dobbiamo svilupparla in omaggio al suo pensiero e alle sue conquiste, nel rispetto della sua memoria”.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1846

Lascia un commento

Archiviato in GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO

‘LE GIORNATE DEL DRAMMA SACRO’ IN RICORDO DI PAPA KAROL. PROMOSSE DALLA DIOCESI DI ROMA

ROMA – Importante iniziativa culturale della Diocesi di Roma e del Servizio di Pastorale Giovanle in collaborazione con il Forum dei Teatri. “Roma Forum Teatri” è una libera associazione, basata sul volontariato laico e religioso, costituita cinque anni fa nell’ambito dell’Ufficio per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Roma. Il Forum ha messo in campo, durante tutti questi anni, numerose iniziative che hanno sempre avuto la finalità di promuovere una attività formativa per i giovani attraverso il teatro e su tematiche di cultura cristiana. L’iniziativa del 2008 si comprende perfettamente dal tema proposto: “Le giornate del dramma sacro” nel ricordo di Giovanni Paolo II. Nella ricerca di un punto di sintesi tra cultura cristiana, fede e teatro andranno in scena sette delle circa quaranta Compagnie teatrali e di danza amatoriali che fanno parte del Forum e lavorano in ambito parrocchiale. In tutto 86 tra attori e tecnici tra i più di 500 artisti e tecnici teatrali amatoriali che fanno parte della nostra realtà. La manifestazione si svolgerà nella prestigiosa cornice della Basilica di S. Gregorio al Celio il 7 e 8 giugno 2008 alle ore 20,45. Sono previsti complessivamente, con il criterio dell’approssimazione per difetto, circa 450 spettatori per le due serate. Una giuria qualificata e specializzata, cha ha già letto ed approvato i testi in concorso, selezionerà tre lavori particolarmente meritevoli per contenuti, originalità e messa in scena che verranno replicati in occasione della prima giornata di raduno per gli appartenenti al Forum e messi a disposizione, in spirito di servizio, della Diocesi di Roma per iniziative culturali.

Per leggere tutto il testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1333 

Lascia un commento

Archiviato in GIOVANNI PAOLO II, NEWS & INFO