Archivi tag: mode

ZERO SCUOLA, ZERO LAVORO. ZERO IDEALI. TUTTO QUI? COMPLIMENTI!

GIOVANI ALLO SBANDO? – L’allarme lanciato dall’Isfol con l’ottavo Rapporto di monitoraggio del diritto-dovere: 2.080.148 (l’88,7%) sono iscritti ad un corso scolastico; 102.297 (il 4,4%) alle varie agenzie formative e 41.028 (appena l’1,7%) fanno gli apprendisti. Ma con forti differenze tra Nord e Sud. E in assoluto scarseggiano gli operatori dei Centro per l’impiego che fanno orientamento: ve ne è solo uno ogni 193 dispersi. Nel 2007 il 5,2% dei giovani tra i 14 e i 17 anni, corrispondente ad oltre 121.000 ragazzi, non risultava presente in nessun percorso formativo. Il dato, particolarmente grave se si pensa che in quella fascia d’età in Italia vige il “diritto-dovere” scolastico, è contenuto nell’ottavo Rapporto di monitoraggio del diritto-dovere realizzato dall’Isfol e presentato il 16 maggio presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale. L’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori ha quantificato – sulla base di dati Miur, regionali ed Istat – però addirittura in 150.000 il numero di under 17 che hanno abbandonato un corso di studi senza optare per altre attività formative o lavorative: nel computo include infatti altri 30.000 giovani apprendisti impegnati in attività formative fuori dalle imprese.
http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2471

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in DIALOGHI APERTI, NEWS & INFO, RIFLESSIONI IN PILLOLE.., TELE... VISIONI!

PAPA CON I GIOVANI A GENOVA: “ARRENDETEVI ALL’AMORE DI CRISTO! NON SEGUITE MODE E FALSI MITI

GENOVA – I giovani partecipano con entusiasmo all’incontro con il Papa sotto una pioggia scrosciante e Benedetto XVI li ringrazia: “Carissimi giovani, purtroppo la pioggia mi perseguita in questi giorni, ma prendiamola come segno di benedizione, di fecondità per la terra, anche come simbolo dello Spirito Santo che viene e rinnova la terra, anche la terra secca delle nostre anime”.

“Siate sempre giovani!”: questo l’invito del Papa che tuttavia sottolinea come “la giovinezza, quella vera” non sia questione di anni o di efficienza: non vuol dire essere alla moda o seguire “miti appariscenti” e “menzogne diffuse” ma essere buoni e generosi. E “la bontà vera è Gesù”. Purtroppo – aggiunge – ci sono giovani “che sono vecchi dentro … pur non mancando di beni terreni”. Manca loro “la cosa più importante, quel ‘qualcosa’ che veramente riempie l’anima”. E ci sono quelli che vogliono rimanere giovani a tutti i costi e “si mascherano da giovani, anche se il tempo della giovinezza è … visibilmente passato”. Ma “perché – si chiede il Papa – è bello essere giovani?”:

“La gioventù ha ancora tutto il futuro davanti a sé. Tutto è futuro – tempo di speranza. E il futuro è pieno di promesse. Ad essere sinceri, dobbiamo dire che per molti il futuro è anche oscuro, pieno di minacce. Ci si domanda: ‘Troverò un posto di lavoro? Troverò una casa? Troverò l’amore? Quale sarà il mio vero futuro?’ E davanti a queste minacce il futuro può anche apparire come un grande vuoto. Perciò molti vogliono arrestare il tempo per paura di un futuro nel vuoto; vogliono subito consumare tutte le bellezze della vita – e così l’olio della lampada è consumato quando la vita comincerebbe. E’ importante scegliere le vere promesse, che aprono al futuro – anche con rinunce. Chi ha scelto Dio ha ancora nella vecchiaia un futuro senza fine e senza minacce davanti a sé”. Ed è Gesù è la scelta fondamentale per restare giovani:

Per visualizzare tutto il contenuto del testo visita : http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1310 

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO