Archivi tag: mons. Michel Sabbah

LA TENEREZZA DI BENEDETTO XVI – QUELLA PREGHIERA DI VERITÀ PER CHI FATICA. EDITORIALE DI AVVENIRE

«A voi affido le mie intenzioni»: così mentre scende la sera il Papa, pellegrino a Viterbo, si rivolge alle monache di vita contemplativa, pronto ad aprire il suo sguardo orante sul mondo e a rendere il sacrificio di lode a Dio per la Chiesa. La domenica è passata veloce tra grida di speranza e sguardi di futuro. Uomini, donne, giovani, vecchi, tante mani supplichevoli tese a rintracciare l’Apostolo, la forza che emana e si affaccia alla storia, colore di novità per rendere nuova l’avventura umana in Cristo. Forza non sua, non sua per merito. Pietro conosce l’uomo: l’Apostolo non ha né oro né argento, non altro vanto se non il nome preziosissimo del Maestro di Galilea. Il vero vanto di Pietro, il suo unico sostegno, è sapere di essere Vicario e Altro ha la libertà di passare per il suo corpo, per la sua parola. Altro, Colui al quale non si è neppure degni di sciogliere i calzari.

continua su

http://www.papaboys.it

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO

In Terra Santa, tre celebrazioni eucaristiche per ricordare il terzo anniversario di pontificato di Benedetto XVI

I fedeli della Terra Santa, in questi giorni, hanno accompagnato il Santo Padre con la preghiera. Sono state tre, infatti, le celebrazioni eucaristiche volute dal nunzio apostolico per Israele e delegato apostolico in Gerusalemme e Palestina, mons. Antonio Franco , per ricordare il terzo anniversario di pontificato di Benedetto XVI. Il nunzio apostolico ha presieduto la Santa Messa svoltasi martedì pomeriggio a Betlemme, nella chiesa di S. Caterina presso la Basilica della Natività, celebrazione che ha consentito ai cristiani di questi luoghi, che non possono spostarsi a causa del muro di separazione, di unirsi al ringraziamento e alla preghiera per il Pontefice. Alla messa, concelebrata dal patriarca latino di Gerusalemme mons. Michel Sabbah e dal custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa, hanno partecipato anche i rappresentanti di molti Paesi presso l’Autorità Palestinese. Mercoledì, poi, a Jaffa presso la Chiesa di Sant’Antonio, un’altra celebrazione eucaristica rivolta a fedeli e religiosi della Galilea, a cui si sono uniti circa 40 ambasciatori. Ieri sera invece, presso l’Istituto Pontificio “Notre Dame”, alla solenne liturgia eucaristica presieduta dal patriarca latino mons. Michel Sabbah, e concelebrata dal nunzio, dal Custode, dal vicario patriarcale per Israele mons. Giacinto Marcuzzo, e dall’arcivescovo Melkita di Galilea mons. Elias Chacour hanno partecipato fedeli e religiosi della Città Santa. Mons. Elias Chacour, nella sua omelia, ha espresso il proprio attaccamento e la piena comunione con Pietro e ringraziando il Papa per la Sua profonda preoccupazione per i cristiani palestinesi, lo ha ripetutamente supplicato di continuare a mostrare la Sua affettuosa sollecitudine per i cristiani della terra del Signore che “hanno perso tutto, ma non vogliono perdere la fede”. La celebrazione, cui hanno presenziato anche alcuni rappresentanti delle chiese orientali, si è conclusa con l’invito di Mons. Antonio Franco a pregare per sostenere Benedetto XVI in questo viaggio apostolico negli Stati Uniti e perché le sue parole vengano ascoltate. Il ricevimento successivo alla messa è stato una occasione per alcune personalità civili israeliane e le autorità religiose, tra cui anche Teofilo III, patriarca greco ortodosso di Gerusalemme, di esprimere i propri auguri al Papa nella persona del nunzio apostolico.

Fonte: Radio Vaticana

Lascia un commento

Archiviato in BENEDETTO XVI, NEWS & INFO