Archivi tag: Pontifex

I PAPABOYS IN RISPOSTA A DON PAGLIARINI: MENO CHIACCHERE E PIU’ EUCARESTIA E FEDELTA’ AL PAPA

ROMA – Leggiamo con stupore le dichiarazioni di Don Davide Pagliarani, Superiore della Fraternità Sacerdotale San Pio X, che al sito ‘Pontifex’ afferma quanto segue: “quella idea di giubileo, simbolo della chiesa mediatica voluta e creata da Giovanni Paolo II, é lo specchio fedele delle giornate mondiali della gioventù e di una mentalità fanatica da Papaboys, di coloro che pensano alla fede come una bella cantata o suono di chitarra. Io abolirei volentieri la GMG, perché come strutturata, ha smarrito il senso di devozione e raccogliemto, di preghiera e adorazione, ma segue una idea pagana e idolatrica del papa visto non come il successore di Pietro,ma come una star del rock o della Tv, cosa che assolutamente non é. Il Papa, al posto di essere quello che é, il capo della Chiesa, si trasforma in un oggetto di culto mediatico, esattamente l’ opposto di quanto dovrebbe essere. Ecco perché questa GMG oggi non ha senso,meglio sopprimerla”.

continua su:http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=3320

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO

IL RAZZISMO NEGLI STADI È UNA VERGOGNA, FRUTTO DI AUTENTICA FOLLIA.

RAZZISMO – Anche sabato scorso,per la cronaca, prima di Fiorentina- Roma si sono registrati tafferugli. Del triste ed assurdo fenomeno abbiano parlato con il giornalista- scrittore e tifoso juventino, Idris. Dunque Idris, come valuta i cori di ispirazione razzista nei confronti del giocatore Balotelli di qualche giorno fa a Torino?: “ una vergogna. Penso che lo stadio sia un posto dove si debba andare per fare festa, per gioire ed anche di dolore, quando la squadra del cuore perde, anche se nella vita esistono dolori ben più seri e forti come il terremoto in Abruzzo o la peste suina. Ritengo che anche il calcio vada sdrammatizzato e preso nella giusta misura”. Pensa che sia un reale fenomeno di razzismo o solo una stupidata, figlia di ignoranza?: nella maggior parte dei casi trovo che si tratti di delinquenti esaltati, che si nascondono dietro ideologie politiche per combinare guai. In ogni caso trovo assurdo fischiare un calciatore per il colore della sua pelle. Ritiene che il clima politico italiano di questi tempi favorisca il proliferare del razzismo negli stadi e fuori?: bella domanda. Effettivamente si respira anche nell’arena politica, nella classe dirigente del Paese una certa aria che ammicca al razzismo e che discrimina volentieri il diverso. Basti pensare ad alcune leggi o progetti che mi sono sembrati ed ancor oggi mi sembrano di ispirazione razzista. Quindi la mia idea è che effettivamente oggi in Italia ci sia un clima generale che favorisce il razzismo e di riflesso quegli zoticoni da stadio….

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/nazionale/read.asp?id=120

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

“PRIMA ERO UN CRISTIANO TIEPIDO, A MEDJUGORJE HO RITROVATO LA FEDE” PAROLA DI NEK

ROMA – Il direttore di Pontifex (quotidiano on line) Bruno Volpe parla con Nek, nome di arte di Filippo Neviani da Sassuolo, la stessa cittadina che ha dato i natali al Cardinale Camillo Ruini e al genio del giornalismo religioso apologetico Vittorio Messori: insomma buon sangue,non mente. Nek è un ragazzo sensibile e dotato di grande fede, che,inutile girarci attorno, è stata ulteriormente aumentata dalle sue visite a Medjugorje. “ In quel posto ci sono stato ben tre volte e le assicuro, senza con questo cadere nella sterile ed inutile retorica, che la mia fede prima era molto, ma molto più tiepida, poi si è riscaldata e mi sono infervorato. Del resto, a Medjugorje ho toccato con mano che cosa vuol dire,in un luogo tanto lontano,ma nello stesso tempo geograficamente accessibile, la fede in Dio, grazie all’opera della Madonna che, come instancabile mediatrice, opera autentiche grazie”. Eppure su Medjugorje molti sono scettici, anche all’interno della Chiesa. “ Guardi, io metterei da parte le polemiche che non portano da nessuna parte e guardo al lato positivo. Bisogna considerare che in quel santuario avvengono tante, tantissime conversioni, si amministrano sacramenti, insomma si crea la aspettativa del sacro e di Dio e questo mi pare un frutto buono e lodevole, da rimarcare”. Ma la posizione della Chiesa ufficiale sul tema non è ancora apertamente per il sì: “ ma neppure per il no. Io comprendo e forse anche giustifico la saggezza e la calma della Chiesa che davanti a fatti inspiegabili,visioni e miracoli si è sempre manifestata cauta. Del resto occorre riconoscere che, nel caso di Medjugorje, le veggenti hanno ancora visioni,parlano, quindi penso che la cautela della Chiesa, da questo punto di vista ,sia lecita. Poi come in ogni cosa umana gli scettici esistono sempre e dappertutto. La mia esperienza è positiva e dico grazie a Medjugorje che ha rafforzato la mia fede”.

Per leggere tutto il tsto visita:  http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=2293

Lascia un commento

Archiviato in NEWS & INFO

I SITI CATTOLICI NEL WEB CHE FANNO INFORMAZIONE. CHE DICONO OGGI? DIAMO UN’OCCHIATA…

ROMA – Sono tanti i siti cattolici impegnati a portare attraverso internet la parola di Dio, e testimoniare – a livello giornalistico – che una redazione cristiana si puo’ fare, anche fuori dall’istituzionalità. La Chiesa – quella ufficiale – non sempre aiuta queste realtà, anzi quasi mai, anche se è nata un po’ di anni fa l’associazione dei siti cattolici We.Ca. che pero’ non ha avuto grandi sviluppi in termini di iniziative; un po’ di corsi di formazione, ma niente altro di realmente valido ed operativo. Ripercorriamo la storia dialcuni portali di informazione cattolica, in questi ultimi anni. Nel 2001 è iniziato il lavoro di redazione ed informazione del portale www.papaboys.it con un gruppo di giovani che avevano deciso di rispondere alla chiamata di Giovanni Paolo II di impegnarsi nell’evangelizzazione attraverso i nuovi mezzi di comunicazione, trai quali appunto internet e nuovi media. Mancavano pochi mesi all’inizio della Gmg di Toronto e inizio’ l’avventura del sito dei Papaboys. Dal ritorno della Giornata Mondiale dei Giovani, alcuni redattori del sito dei Papaboys presero un’altra strada, ancora più ampia e determinata (dal lato giornalistico ndr) del sito dei Papaboys, creando Korazym.org, fondato da Serena Sartini ed attualmente diretto da Matteo Spicuglia, un esauriente contenitore di informazioni che si è immediatamente imposto all’attenzione degli altri media più grandi, e che è riuscito – e sta riuscendo – a proporre quotidianamente, ormai dal 2003/2004 una dettagliata informazione sulle vicende della Santa Sede. Dal 2006, verso la fine, è iniziata invece l’avventura di Petrus, diretto da Gianluca Barile, ‘papaboys ad honorem’, che ha proposto un portale concentrato su tutta l’informazione vaticana con uno spazio privilegiato per Papa Benedetto; dalla storia di Petrus, a sua volta è nato Pontifex, diretto da Bruno Volpe, altro strumento al servizio della Vigna del Signore. Senza parlare, ovviamente, di blog ed altre iniziative presenti nel panorama dell’informazione cattolica, non ufficiale, ma che talvolta informano meglio, e più tempestivamente di quella ufficiale.

Per leggere tutto il testo visita: http://www.papaboys.it/news/read.asp?id=1951 

Lascia un commento

Archiviato in ASSOCIAZIONE PAPABOYS, NEWS & INFO